ANGIULI

La storia si tramanda dal 1880 a oggi. Siamo sull’agro di Aelfia nel pieno del Primitivo Dop Gioia del Colle.
Sotto la guida di Donato Angiuli e i suoi figli, l’azienda oggi ha come filosifia e credo, il rispetto totale del territorio. Vitigni autoctoni e microclima ideale contribuiscono a produrre vini superlativi e di grande materia.
Donato Angiuli per i vini di nicchia della sua cantina ha creato il marchio “Maccone”, dal nome d’arte dialettale del primo cantiniere della cantina Angiuli, uomo di grande personalità, professionalità e fama in ambito agricolo locale.
I vini di questa linea provengono da uve di vecchi impianti ad Alberello aventi un’età media fra i 50 e gli 80 anni, che producono pochissimi grappoli per ceppo, intensificando e aumentando notevolmente la qualità del prodotto finito.
La passione e la creatività hanno portato alla produzione dello Spumante Brut metodo ancestrale (fermentato in bottiglia senza aggiunta di lieviti e zuccheri), unico nel panorama enologico internazionale.